News

Brumotti aggredito a Bologna: continua lo spaccio in zona Montagnola

In poche ore arrestati due pusher: uno davanti alla scuola Giaccaglia Betti vendeva droga a un sedicenne.

Nonostante i servizi realizzati e le aggressioni subite da Vittorio Brumotti e dalla sua troupe, in zona Montagnola a Bologna si continua a spacciare. Ieri mattina infatti, un 25enne nigeriano è stato sorpreso mentre vendeva marijuana a un ragazzo di sedici anni davanti alla scuola Giaccaglia Betti. Il venditore è stato arrestato per il reato di detenzione ai fini di spaccio aggravata dalla cessione a un minore e dal fatto che lo scambio sia avvenuto vicino a una scuola. Il giovane acquirente ha consegnato la droga ai poliziotti ed è stato sanzionato per uso personale. Lo spacciatore è stato rinchiuso nel carcere della Dozza in attesa dell’udienza di convalida. Qualche ora dopo, un altro pusher, un 23enne tunisino, è stato bloccato e identificato dagli agenti presso la scalinata del Pincio che porta al parco della Montagnola. Aveva con sé marijuana e hashish. Anche per lui arresto per detenzione ai fini di spaccio.