INVIATO

Davide Rampello

Nasce nel 1947 a Raffadali (Agrigento), ma cresce nella campagna veneta. Arriva a Milano all'inizio degli anni Settanta, dove inizia a operare come ricercatore storico e iconografico. A partire dalla fine di quegli anni, comincia a lavorare come regista per le televisioni libere, firmando agli albori di Canale 5 la regia di programmi cult, come "Popcorn", "Premiatissima", "Risatissima" e "Attenti a noi due". È considerato uno dei maggiori innovatori del linguaggio televisivo, il primo a utilizzare la tecnica della steadycam. È curatore di numerose mostre, tra cui: Francis Bacon, Palazzo Correr, Biennale di Venezia (1993); Pietro Longhi, Palazzo Correr, Biennale di Venezia (1993); Tintoretto, "I ritratti", Galleria dell'Accademia, Venezia (1994); Carlo Carrà, Galleria d'Arte Moderna, Roma (1994/1995); Paul Gaugin, Palazzo dei Diamanti, Ferrara (1995). Nei primi anni 2000 entra a far parte del Consiglio d’Amministrazione della Triennale di Milano e nel 2003 ne diventa Presidente, fino al 2011, inaugurando una stagione quasi decennale, durante la quale rilancia e rinnova l'immagine e l'attività dell'istituzione milanese a livello internazionale. Nel 2010 cura la mostra "La città dell'uomo, vivere all'Italiana", presso il Padiglione italiano all'Expo di Shanghai, e nel 2011 la mostra "Tradizione e Innovazione", allestita nello stesso spazio espositivo, divenuto sede permanente di promozione dell'immagine dell'Italia in Cina. Dal 2011 è direttore artistico del Carnevale di Venezia, incarico che gli è stato riconfermato anche per l'edizione 2015. Dal 2012 è curatore del Padiglione Zero dell’Expo di Milano 2015 e dal 2013 anche del palinsesto eventi della stessa manifestazione. Nel 2014 viene nominato curatore artistico di Aquae Venezia, l'esposizione internazionale dedicata all'acqua, in programma a Venezia da maggio a ottobre 2015. È autore di saggi e testi sull'arte e sulla cultura materiale: l'ultimo, edito nel 2013 da Skira, è "La mia Triennale. Cronache di una ribellione". Il fil rouge della vita di Davide Rampello? La cucina a 360°! Una passione innanzitutto (è un eccellente cuoco), divenuta negli anni oggetto di studio, approfondimento e lavoro. Dal 1990 al 1996, infatti, assume la direzione editoriale del periodico "Grand Gourmet" e di "I Viaggi di Grand Gourmet". Da settembre 2013 cura la rubrica di Striscia la Notizia "Paesi e Paesaggi".

I servizi