La vita

  • 1950-1969
    1. 26 Giugno 1950

      Nasce ad Albenga.

    2. 1958

      Scuola di piano all’Istituto “Tembien”.
      Il nonno gli insegna a suonare la chitarra.

    3. 1960

      Chiude in bagno il presentatore Renato Tagliani, reo di non aver risposto per le scale al suo saluto.
      La puntata di “Campanile sera” ad Albenga rischia di partire in ritardo.

    4. 1964

       Il suo professore di Greco e Letteratura italiana, Franco Gallea, ha già insegnato all'Istituto Tecnico "Ferrini" di Albenga e ha avuto come allievo Renato Curcio. 

    5. 1965

      Viene convocato per la prima volta in una caserma dei Carabinieri. Secondo l’accusa, ha aggredito una ronda militare insieme a due compagni di ginnasio e a “un cane biondo tipo Lassie”. In realtà, il gruppuscolo è solo intervenuto a difesa di una recluta vessata dalla ronda sul viale di Albenga.

    6. 1966

      Comincia a comporre le prime canzoni.
      Suona il banjo nel gruppo folk I Villani.

    7. 1967

      Pubblica (ciclostile) il racconto giallo-umoristico “La morte ha la barba”.

    8. 1968

      Si fa crescere la barba.
      Pubblica (ciclostile) due tomi de “La Pascoliana”, poema in endecasillabi baciati.
      Traduce e mette in musica la “Ballade de la Grosse Margot” di François Villon e “Le vin de l’assassin” di Charles Baudelaire.

    9. 1969

      Voce e chitarra-basso del complesso The Flymen.
      Come solista vince il prestigiosissimo “Festival della Canzone delle Terme di Garessio”.

  • 1970-1977
    1. 1970

      Partecipa a numerose manifestazioni per il Vietnam con canzoni anarchiche e politiche.
      Una sua composizione viene scelta per il film “Warnung vor einer heiligen Nutte” di Rainer Werner Fassbinder, con Lou Castel, Hanna Schygulla, Eddie Constantine, Margarethe von Trotta.

    2. 1971

      Si dedica al cabaret. A Genova si esibisce ogni giovedì al Jolly Dance di via Bacigalupo, sotto i teatri Duse e Genovese.

    3. 1972

      Inizia una tournée che lo porterà a esibirsi ovunque in tutta Italia: sagre, Feste dell’Unità, discoteche, piazze, teatri, osterie, cabaret, scuole e fabbriche occupate, night club, navi russe da crociera, bocciofile. “Mi mettevano al posto del boccino perché c’era più luce”.
      NOVEMBRE. Genova. Debutta al Betatron con lo spettacolo “Aria condizionata”.

    4. 1973

      FEBBRAIO. Milano. Debutta al Derby Club con Cochi e Renato, Gianni Magni, Walter Valdi e I Gatti di Vicolo Miracoli.
      MARZO. Genova. Debutta all’Instabile con lo spettacolo “Gasp, mi hanno liofilizzato!”.
      AGOSTO. Sanremo (IM). “Lo studente e il professore”, recital con Roberto Vecchioni in scena al Teatro Ariston per il Club Tenco.
      OTTOBRE. Viene chiamato alla “Quinzaine culturelle Italo-Suisse”. Venerdì 19 al Centre de la culture di Chaux-de-Fonds. Sabato 20 allo Château de Môtiers-La Grange. La Tv svizzera riprende la manifestazione.

    5. 1974

      Si laurea con lode in Lettere con la tesi “Francesco Jovine. Da Croce a Gramsci”. Relatore il professor Enrico Fenzi.
      FEBBRAIO. Genova. Debutta al Teatrino di Piazza Marsala con “Le tre zucche” insieme alla sorella Cecilia.
      LUGLIO. Boissano (SV). Al Centro Internazionale di Sperimentazioni Artistiche Marie-Louise Jeanneret conosce Andy Warhol.

    6. 1975

      Servizio militare in Aeronautica.
      Abilitazione all’insegnamento.
      Si specializza in Storia dell’Arte con una tesi su “La difesa dei Beni Culturali”.
      SETTEMBRE. Albenga (SV). Viene organizzata in piazza dal giovane critico cinematografico Natalino Bruzzone una retrospettiva sull’opera di Citto Maselli della durata di una settimana. Il Nostro, con Maselli e Bruzzone, passa una notte e un giorno al Cinema Bambi di Leca a rivedere di nuovo e di seguito tutti i film. Al termine della prova scopre di essere immortale.
      OTTOBRE. Riprende la sua tournée in giro per l’Italia.

    7. 1977

      Insegna Latino e Italiano, come supplente, in vari istituti. Prende la sua prima e unica tessera: quella della CGIL Scuola.
      MAGGIO. Genova. Debutta all’Instabile con lo spettacolo “A modo mio”.
      OTTOBRE. Milano. Si esibisce al Derby Club con Giorgio Faletti, Francesco Salvi, Diego Abatantuono.

  • 1978-1982
    1. 1978

      È il Preside più giovane d’Italia all’Istituto Tecnico per Periti Agrari e Industriali alla “Coronata” di Genova.
      Beppe Grillo gli chiede di fargli da autore: inizia una collaborazione che darà risultati sorprendenti e si salda un’amicizia destinata a durare negli anni.
      NOVEMBRE. Genova. Debutta all’Instabile con lo spettacolo “La vocazione”.

    2. 1979

      APRILE. Sulla terza pagina di “Tuttosport” tiene la rubrica “Piccolo Cabaret”.
      AGOSTO. Rubrica sulla rivista “Il Mago”.
      OTTOBRE. Firma ufficialmente la sua prima trasmissione televisiva “Fantastico” (Raiuno), regia di Enzo Trapani, con Beppe Grillo, Loretta Goggi, Heather Parisi. Già alla prima puntata c’è una censura. Grillo e Ricci la denunciano.
      Tiene una rubrica anche su “Sorrisi e Canzoni TV”.
      DICEMBRE. Pubblica con Beppe Grillo il fotoromanzo “Fantastico”.

    3. 1980

      MARZO. Realizza con Enzo Trapani il primo varietà di Canale 5, “Hello Goggi”, con Loretta Goggi, Massimo Boldi, Teo Teocoli, Léo Ferré, Charles Aznavour.
      MAGGIO. Conduce su Radio Monte Carlo, con Beppe Grillo, la trasmissione “Grillo e il professore”.
      Vince per “Fantastico” il suo primo Telegatto. È il personaggio che ne ha ricevuti di più: ben 29.
      GIUGNO-LUGLIO. È a New York per le riprese esterne di “Papà, ma l’America è lontana?” con Beppe Grillo e il regista Enzo Trapani. Convince tutti a cambiare il titolo della trasmissione in “Te la do io l’America”, che diventerà uno dei più felici tormentoni in uso ancora oggi.

    4. 1981

      MARZO. 28. “Te la do io l’America”, in onda su Raiuno per sei puntate.
      OTTOBRE. “Fantastico 2” (Raiuno) con Walter Chiari, Gigi Sabani, Claudio Cecchetto, Romina Power, Oriella Dorella, Memo Remigi, Heather Parisi. Regia di Enzo Trapani. Cura Walter Chiari e Gigi Sabani. “Lavorare con un imitatore è come avere a disposizione tutti i comici”.
      Tiene sempre una rubrica su “Sorrisi e Canzoni TV”.

    5. 1982

      “Il Grillo parlante” con Beppe Grillo, 100 puntate su Elefante Tv.
      A Chianciano Terme (SI) riceve il Premio della Critica Televisiva.
      Viene chiamato da Enzo Garinei per il “G. B. Show”. Lavora con Antonio Amurri e Dino Verde.
      Sceneggia con Luigi Comencini e Massimo Patrizi “Cercasi Gesù”. Il film, con Beppe Grillo, Maria Schneider, Fernando Rey, è premiato con il “David di Donatello”.
      OTTOBRE. “Fantastico 3” (Raiuno) con Corrado, Raffaella Carrà, Gigi Sabani e Renato Zero.

  • 1983-1987
    1. 1983

      FEBBRAIO-MARZO. È in Brasile per le riprese esterne di “Te lo do io il Brasile” (Raiuno).
      GIUGNO. L’intervento di Grillo nello “Speciale Elezioni” condotto da Bruno Vespa, a commento del crollo della DC, suscita le irate reazioni del conduttore e del direttore di Raiuno Emmanuele Milano. Ricci e Grillo vengono salvati dal linciaggio da una provvidenziale telefonata del Presidente della Repubblica Sandro Pertini, che si è divertito moltissimo e si è voluto congratulare personalmente con il direttore Milano.
      Rinuncia alla quarta edizione di “Fantastico” (Raiuno) per dedicarsi completamente alla trasmissione “Drive In”, in onda sulla pressoché sconosciuta Italia 1. Convince Silvio Berlusconi a produrre la trasmissione, chiarendo che, in caso contrario, l’avrebbe prodotta da solo, e supera l’avversione dell’editore per i titoli stranieri, sostenendo che “Drive In” è come “Domenica In” (Raiuno).
      OTTOBRE. Roma. Studi della Dear. Prima edizione di “Drive In”, in onda su Italia 1. Regia di Giancarlo Nicotra.
      OTTOBRE-NOVEMBRE. “Buone Notizie” con Beppe Grillo all’interno del programma “Domenica In” (Raiuno), condotto da Pippo Baudo. Gli interventi di Grillo scatenano polemiche tra i politici, ma non generano alcuna denuncia.
      DICEMBRE. Per “Drive In” riceve la sua prima denuncia: “Vilipendio della religione”. Nel corso degli anni ne ha raccolte più di 200.

    2. 1984

      FEBBRAIO. Milano. Riprese in studio di “Te lo do io il Brasile”, che andrà in onda su Raiuno dall’1 marzo per sei puntate.
      OTTOBRE. Milano. Seconda edizione di “Drive In”. Regia di Beppe Recchia. Comincia a cercare giovani autori in ogni parte d’Italia per formare la sua redazione: “Ho pescato tra gli ex-cabarettisti, i vignettisti, i pubblicitari pentiti”. Inizia così il sodalizio con Lorenzo Beccati e poi con Max Greggio e Gennaro Ventimiglia: “I migliori autori italiani, isole comprese”.

    3. 1985

      FEBBRAIO. È in Giappone con Beppe Grillo e Stefano Benni per un “Te lo do io il Giappone”, che poi non si farà.
      SETTEMBRE. Forte dei Marmi (LU). Premio “Satira Politica”.
      OTTOBRE. Terza edizione di “Drive In”.

    4. 1986

      FEBBRAIO. Sceneggia i primi spot della Yomo con Beppe Grillo come protagonista. Regia di Nanni Loy.
      MARZO. Rifiuta la direzione artistica delle tre reti Fininvest.
      OTTOBRE. Quarta edizione di “Drive In”.
      OTTOBRE. 18. “L’Europeo” dedica la copertina agli “Eroi televisivi: Antonio Ricci e Raffaella Carrà”.

    5. 1987

      MARZO. A “Lupo solitario”, su Italia 1, fa debuttare alla regia Paolo Beldì. La trasmissione, assieme a “L’Araba Fenice”, diventerà il modello di tutte le trasmissioni comiche di Raitre, come ha riconosciuto lo stesso Angelo Guglielmi.
      MAGGIO. Pubblica il libro “Drive In”, edito da Bompiani. Gli incassi vengono devoluti all’Unicef.
      GIUGNO. Chianciano Terme (SI). Riceve ancora il Premio della Critica Televisiva. Il presentatore Piero Badaloni lo definisce “mina vagante nel mondo della televisione”.
      LUGLIO. Tiene su “Panorama” la rubrica “Il piacere della virtù”.
      OTTOBRE. Quinta edizione di “Drive In”.

  • 1988-1991
    1. 1988

      FEBBRAIO. 22. Il programma “Matrjoska” viene bloccato da Berlusconi dopo la puntata zero.
      Si dimette da “Drive In”, che va in onda in forma ridotta e si avvia al blocco. Polemiche a non finire e Berlusconi deve trattare.
      APRILE. 11. Dalle ceneri di “Matrjoska” sorge “L’Araba Fenice” (Italia 1).
      NOVEMBRE. 7. “Striscia la notizia” debutta su Italia 1.
      DICEMBRE. 3. Con “Odiens” (Canale 5) fa debuttare come conduttrice Lorella Cuccarini.

    2. 1989

      FEBBRAIO. Produce “Barzellettieri d’Italia” per Italia 1.
      SETTEMBRE. Tiene una rubrica su “Satyricon”, inserto de “la Repubblica”.
      SETTEMBRE. 13. Genova. Dibattito con Maurizio Costanzo e Angelo Guglielmi su “Il Futuro della Televisione” alla Festa nazionale dell’Unità.
      DICEMBRE. 11. Seconda edizione di “Striscia la notizia”, che passa su Canale 5.

    3. 1990

      FEBBRAIO. 3. Presiede la giuria di “Star 90”, in onda su Retequattro. Vince l’esordiente Dario Ballantini.
      GIUGNO. 1. “Speciale Paperissima” con Ezio Greggio e Lorella Cuccarini su Canale 5.
      LUGLIO. Prende il via su Italia 1 un ciclo di otto puntate di “Drive In Story”.
      SETTEMBRE. “Free dog, Fantastico Trapani”, due cicli di otto puntate, su Raidue, che ripercorrono il cammino artistico del regista Enzo Trapani, suo maestro, morto tragicamente nel 1989.
      OTTOBRE. 1. Terza edizione di “Striscia la notizia”.
      OTTOBRE. 9. Prima edizione di “Paperissima” con Ezio Greggio e Lorella Cuccarini su Italia 1.
      DICEMBRE. 2. “Paperissima Sprint” con Serena Grandi e il Gabibbo su Italia 1.
      DICEMBRE. 24. “Natale in casa Gabibbo” su Italia 1, con il Tenerone e le ragazze Fast-Food.

    4. 1991

      FEBBRAIO. Data la poca dimestichezza con le “cose di musica” da parte di Lorenzo Beccati, voce del Gabibbo, è costretto a interpretare la sigla di “Ti spacco la faccia”. Il disco resterà primo in classifica per alcune settimane. Da allora, anche se sembra non tenerci particolarmente a farlo sapere, è la voce cantante del Gabibbo.
      MARZO. 4. Trento. Partecipa al seminario “Il linguaggio giovanile: tra vecchi e nuovi modelli” organizzato dalla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università e dal Dipartimento di Scienze Filologiche e Storiche. Il suo intervento è pubblicato nel volume “Linguaggio giovanile degli anni novanta”, Biblioteca di Cultura Moderna, Laterza, 1992.
      LUGLIO. Prende il via su Italia 1 un ciclo di otto puntate di “Drive In Story”.
      SETTEMBRE. 30. Quarta edizione di “Striscia la notizia”.
      OTTOBRE. 1. Riva del Garda (TN). Faccia a faccia con Angelo Guglielmi.
      Seconda edizione di “Paperissima” con Marco Columbro e Lorella Cuccarini su Canale 5.
      OTTOBRE. 7. “Mondo Gabibbo” su Italia 1.
      NOVEMBRE. Bettino Craxi chiede a Berlusconi la testa di Ricci o di Maurizio Costanzo o di Gianfranco Funari, in cambio della concessione della diretta. Viene sacrificato Funari.

  • 1992-1997
    1. 1992

      FEBBRAIO. 7. Ringrazia di cuore, ma non può accettare la candidatura come “esterno” per le elezioni offertagli dal Comitato Federale del PDS di Savona.
      MARZO. Milano. Lezione all’Università Bocconi.
      LUGLIO. Prende il via su Italia 1 un ciclo di otto puntate di “Drive In Story”.
      SETTEMBRE. 28. Quinta edizione di “Striscia la notizia”.
      OTTOBRE. 3. Terza edizione di “Paperissima”.

    2. 1993

      APRILE. Milano. Lezione all’Università IULM.
      MAGGIO. San Marino. Premio della Critica Televisiva.
      SETTEMBRE. 27. Sesta edizione di “Striscia la notizia”.

    3. 1994

      MAGGIO. San Marino. Premio della Critica Televisiva.
      GIUGNO. In occasione delle prime mille puntate di “Striscia la notizia” cura due volumetti allegati ai primi due numeri del mese di “Panorama”. I proventi sono destinati al Gruppo Abele di don Luigi Ciotti.
      SETTEMBRE. 26. Settima edizione di “Striscia la notizia”.
      OTTOBRE. 7. Quarta edizione di “Paperissima”.
      OTTOBRE. 8. Bettino Craxi gli chiede 5 miliardi per averlo deliberatamente e gravemente diffamato.

    4. 1995

      FEBBRAIO. 21. Con il nome di battaglia “Crotalo fritto” canta al “Festival di Sanremo” nella Riserva Indiana di Sabina Guzzanti. Nel cappello nasconde una mini telecamera con cui realizza un servizio sull’inesistente rispetto delle norme di sicurezza dietro al palco e nei camerini della più importante manifestazione musicale italiana.
      GIUGNO. Pescara. Vince il Premio “Flaiano”.
      GIUGNO. 19. “Paperissima Sprint” con Miriana Trevisan e il Gabibbo su Canale 5.
      SETTEMBRE. 25. Ottava edizione di “Striscia la notizia”.

    5. 1996

      MARZO. 1. In seguito alle polemiche con Pippo Baudo sul “Festival di Sanremo”, viene invitato insieme al dirigente Rai Mario Maffucci per un forum nella sede de “la Repubblica”. Ricci, documenti alla mano, ribalta tutte le accuse della Rai. “la Repubblica” non pubblicherà mai una riga dell’incontro con i suoi giornalisti.
      GIUGNO. 17. Prima edizione di “Estatissima Sprint” con Miriana Trevisan e il Gabibbo su Canale 5.
      SETTEMBRE. 21. Firenze. Partecipa al seminario linguistico “Il mondo della comunicazione e la lingua nazionale” organizzato dalla Società Dante Alighieri. Il suo intervento è pubblicato nella rivista “Comunicazioni Sociali”, n. 1 gennaio-marzo 1997, Milano.
      SETTEMBRE. 30. Nona edizione di “Striscia la notizia”.
      OTTOBRE. 25. Quinta edizione di “Paperissima”.

    6. 1997

      GENNAIO. Schönau (Germania). Con Beppe Grillo partecipa alla festa d’inaugurazione della EWS, impresa di fornitura di energia elettrica alternativa.
      GIUGNO. 16. Fa debuttare Michelle Hunziker come co-conduttrice al fianco del Gabibbo a “Paperissima Sprint”.
      SETTEMBRE. 29. Decima edizione di “Striscia la notizia”.

  • 1998-2002
    1. 1998

      MAGGIO. 15. Genova. Lezione nell’Aula Meridiana dell’Università.
      GIUGNO. “Doppio Lustro” per i dieci anni di “Striscia la notizia”.
      SETTEMBRE. 28. Undicesima edizione di “Striscia la notizia”.
      OTTOBRE. Pubblica per Einaudi “Striscia la tivù”. I proventi vengono devoluti al Gruppo Abele di don Luigi Ciotti.
      OTTOBRE. 16. Sesta edizione di “Paperissima”.
      NOVEMBRE. È sulla copertina di “Alan Ford”, nel numero dedicato a “Striscia l’immondizia”.

    2. 1999

      MARZO. Milano. Lezione all’Università IULM.
      GIUGNO. 14. “Paperissima Sprint” con Roberta Lanfranchi, Marina Graziani e il Gabibbo.
      LUGLIO. Milano. Vince lo storico Premio giornalistico “Il Premiolino”.
      LUGLIO. 21. Enzo Biagi lo intervista dietro al bancone di “Striscia” per la trasmissione di Raiuno “Fratelli d’Italia”.
      SETTEMBRE. 27. Dodicesima edizione di “Striscia la notizia”.
      DICEMBRE. Parigi. Tiene tre lezioni all’Università Sorbona.                           
      “‘Formidable!’: l’esclamazione spontanea è di François Boursin, responsabile del Dipartimento Comunicazione del CELSA, l’istituto della Sorbona dedicato agli studi sull’informazione dove oggi Antonio Ricci, il papà di ‘Striscia la notizia’ ha tenuto la sua terza e ultima lezione”. (Ansa, 15 dicembre 1999)

    3. 2000

      GIUGNO. 12. Seconda edizione di “Estatissima Sprint” con il Gabibbo, Roberta Lanfranchi e Raul Cremona.
      SETTEMBRE. 25. Tredicesima edizione di “Striscia la notizia”.
      OTTOBRE. 13. Settima edizione di “Paperissima”.
      NOVEMBRE. 27. Milano. Dibattito con Umberto Eco sul tema “Dalla paleo alla neo televisione”, nell’ambito del convegno “Editoria e Innovazione” tenutosi nella sede dell’Assolombarda.

    4. 2001

      FEBBRAIO. 21. Sanremo (IM). Premio giornalistico “Città di Sanremo”.
      MARZO. 16. Le sue dichiarazioni a “Viva la Voce”, il programma di Radio 24 condotto da Giancarlo Santalmassi, provocano una divertente querelle con il direttore generale della Rai Pier Luigi Celli.
      GIUGNO. 11. “Paperissima Sprint” con Mike Buongiorno, Antonella Mosetti e il Gabibbo.
      SETTEMBRE. 24. Quattordicesima edizione di “Striscia la notizia”.
      DICEMBRE. 12. È testimonial del “Gran Tour Letterario”.

    5. 2002

      MARZO. 16. Finale Ligure (SV). Riceve il Premio “Inquieto dell’Anno”.
      GIUGNO. 10. Prima edizione di “Veline” con Teo Mammucari su Canale 5. Polemiche sul “New York Times”.
      SETTEMBRE. 23. Quindicesima edizione di “Striscia la notizia”.
      OTTOBRE. 11. Ottava edizione di “Paperissima”.

  • 2003-2005
    1. 2003

      GENNAIO. È testimonial del FAI (Fondo Ambiente Italiano).
      FEBBRAIO. 26. Premio “È Giornalismo”, fondato da Indro Montanelli, Enzo Biagi, Giorgio Bocca e dall’imprenditore Giancarlo Aneri. La dotazione del premio viene interamente devoluta al Gruppo Abele di don Ciotti.
      MARZO. 9. Viareggio (LU). Riceve il Premio “Burlamacco d’oro”, istituito dalla Fondazione Carnevale di Viareggio, con la motivazione: “Antonio Ricci è diventato per la televisione italiana un marchio di garanzia, un attestato di qualità. Attraverso l’uso del linguaggio e delle immagini e la commistione di generi ha creato personaggi e modi di dire entrati a far parte dell’immaginario degli italiani. Molti neologismi lanciati nelle sue trasmissioni sono stati inseriti nei dizionari della lingua italiana”.
      APRILE. 27. Finanzia il trasporto della grande stele bianca donata dallo scultore tedesco Rainer Kriester per il sentiero partigiano “Fischia il Vento”, sulla collina di San Bernardo di Casanova Lerrone (SV).
      GIUGNO. Prende il via su Canale 5 un ciclo di quattro puntate di “Drive In Story” per celebrare il ventennale del noto varietà di Antonio Ricci.
      GIUGNO. 9. Prima edizione di “Velone” con Teo Mammucari su Canale 5.
      SETTEMBRE. 22. Sedicesima edizione di “Striscia la notizia”.
      DICEMBRE. Pubblica “Striscia la notizia come forma simbolica” in tiratura limitatissima per le Edizioni dell’Antoniano.

    2. 2004

      GENNAIO. 11. “Striscia” rivela che la medium ospitata da Paolo Bonolis a “Domenica In” (Raiuno) è la solita taroccata. Bonolis, sempre a “Domenica In”, invece di chiedere scusa al pubblico, in diretta, sforando nell’orario del Tg delle 20, si rivolge a Ricci dicendo: “Fai un passo indietro e per una volta vergognati!”.
      GENNAIO. 23. Roma. Intervento al primo Convegno Nazionale del FAI (Fondo Ambiente Italiano) per la presentazione del “Manifesto della Tutela”.
      MAGGIO. 8. Conferenza alla Fiera Internazionale del Libro di Torino.
      GIUGNO. 7. Seconda edizione di “Veline” con Teo Mammucari.
      GIUGNO. 17. Una parte rilevante dell’Archivio Carlo Levi viene messo all’asta da Christie’s. Ricci lo acquista in forma anonima per donarlo alla Pinacoteca “Carlo Levi” di Alassio (SV). In seguito alle polemiche suscitate, però, deve uscire allo scoperto.
      SETTEMBRE. 27. Diciassettesima edizione di “Striscia la notizia”.
      DICEMBRE. 10. Nona edizione di “Paperissima”.

    3. 2005

      GENNAIO. 29. Roma. Partecipa alla conferenza stampa dell’Intesa Consumatori sul “Sistema Auditel”.
      GIUGNO. 13. “Paperissima Sprint” con il Gabibbo ed Eva Henger.
      LUGLIO. 15. Offida (AP). Premio “Satiro di Offida”.
      SETTEMBRE. 26. Diciottesima edizione di “Striscia la notizia”.

  • 2006-2007
    1. 2006

      MAGGIO. 5. Caravino (TO). È testimonial della quindicesima edizione della “Tre giorni per il giardino” al Castello di Masino.
      GIUGNO. Alassio (SV). Per sottrarla alla speculazione edilizia, organizza una cordata per partecipare all’asta di Villa Hanbury.
      GIUGNO. 12. Prima edizione di “Cultura Moderna” con Teo Mammucari, Juliana Moreira e il Gabibbo su Canale 5.
      SETTEMBRE. 25. Diciannovesima edizione di “Striscia la notizia”.
      OTTOBRE. 6. Decima edizione di “Paperissima”.
      NOVEMBRE. 24. Genova. Partecipa alla conferenza “Una Tv senza senso?”, in compagnia dell’illustre poeta e critico letterario Bernard Noël. Nel corso dell’incontro organizzato dal Centro Culturale Europeo l’intellettuale francese dice di Ricci: “È l’Alfred Jarry della televisione”.

    2. 2007

      GENNAIO. 28. “Paperissima Sprint” con il Gabibbo ed Edelfa Chiara Masciotta.
      GENNAIO. 31. “Cultura Moderna Slurp” con Teo Mammucari, Juliana Moreira e il Gabibbo in prima serata su Canale 5.
      APRILE. È testimonial della FIRC (Fondazione Italiana per la Ricerca sul Cancro).
      APRILE. 23. Scende in campo contro il progetto per la realizzazione di quattro grattacieli nel centro storico di Albenga (SV), al posto dell’Ospedale Santa Maria di Misericordia. Ribattezza i grattaceli “le torri del Mangia Mangia”.
      GIUGNO. 11. Seconda edizione di “Cultura Moderna”.
      LUGLIO. 23. Santa Margherita Ligure (GE). Per i suoi spettacoli denunciatari riceve il Premio “Fernanda Pivano”, in occasione del novantesimo compleanno dell’insigne scrittrice, traduttrice e giornalista.
      AGOSTO. 10. Albenga (SV). Riceve al Teatro Ambra la “Fionda di Legno”, assegnatagli dai “Fieui di Caruggi” per la campagna d’informazione contro la realizzazione, nel centro storico di Albenga, di quattro torri alte ottanta metri al posto dell’Ospedale Santa Maria di Misericordia.
      SETTEMBRE. 3. Fabriano (AN). Premio “Gentile da Fabriano” nella sezione “Vite di italiani” per la XI edizione del riconoscimento fondato da Carlo Bo.
      SETTEMBRE. 9. “Paperissima Sprint” con il Gabibbo ed Edelfa Chiara Masciotta.
      SETTEMBRE. 24. Ventesima edizione di “Striscia la notizia”.
      SETTEMBRE. 29. Forte dei Marmi (LU). Premio “Satira Politica”, riconoscimento alla carriera in occasione dei 20 anni di “Striscia la notizia”.
      NOVEMBRE. 11-25. Milano. La Triennale festeggia le venti edizioni di “Striscia la notizia” con la mostra in chiave pop “Venti di Striscia”.
      DICEMBRE. 7. Milano. Riceve l’Ambrogino d’oro, medaglia di benemerenza civica per aver realizzato “programmi che hanno fatto la storia della televisione. Da 20 anni è l’ideatore di ‘Striscia la notizia’, il Tg satirico che unisce parodia politica e approfondimento di temi sociali”.

  • 2008-2009
    1. 2008

      APRILE. 9. Torino. Viene inaugurata la mostra “L’arte per strada. I manifesti del Maggio francese”. Per raccontare l’inizio della protesta del Maggio francese vengono esposti per la prima volta in Italia oltre 92 manifesti e bozzetti dell’archivio privato di Antonio Ricci.
      MAGGIO. 6. Milano. Per il FAI (Fondo Ambiente Italiano) presenta insieme a Vittorio Sgarbi l’iniziativa “I Luoghi del Cuore”, censimento delle brutture d’Italia che deturpano il paesaggio.
      MAGGIO. 21. In occasione dell’uscita del volume “I miei giardini” dell’architetto Paolo Pejrone, dialoga con l’autore. Introduce l’evento Franco Perfetti, direttore di “VilleGiardini”.
      GIUGNO. 10. Terza edizione di “Veline” con Ezio Greggio. La puntata finale del 18 settembre, con l’elezione delle nuove Veline di “Striscia”, viene seguita da quasi dieci milioni di spettatori con il 39.84% di share.
      AGOSTO. 26. Porto Recanati (MC). Premio “La Ginestra, colloqui leopardiani dell’anima” come “personaggio che meglio rappresenta nella contemporaneità l’ironia leopardiana, coniugata a un alto senso della solidarietà”.
      SETTEMBRE. 14. Gaiole in Chianti (SI). Premio “Rana d’oro” per “la capacità di fare attraverso la satira e l’umorismo un’informazione pungente e largamente fruibile”.
      SETTEMBRE. 22. Ventunesima edizione di “Striscia la notizia”.
      SETTEMBRE. 22. Albenga (SV). Sentenza di assoluzione per “Striscia la notizia”. Il giudice Alberto Princiotta non ritiene che i metodi e i commenti utilizzati da “Striscia” nel servizio del 25 aprile 2007 dedicato alle torri di Albenga abbiano leso la reputazione dei soci del Progetto Ponente. Nella sentenza il giudice ha sottolineato come “la critica di Ricci sia stata argomentata in modo razionale e sulla base di effettivi presupposti di fatto, tanto che la stessa società Ponente riteneva ammissibili giudizi fortemente negativi espressi da Sgarbi e Daverio”.
      OTTOBRE. 17. Undicesima edizione di “Paperissima”.
      OTTOBRE. 19. “Paperissima Sprint” con Juliana Moreira e il Gabibbo.
      NOVEMBRE. 28. Torino. Premio “Pannunzio 2008”. Il Centro Pannunzio “ha reso omaggio allo spirito libero, colto e coraggioso di Ricci e al suo giornalismo anticonformista, fuori dai cori. [...] Uomo di rara sensibilità culturale, ha acquistato e donato alla biblioteca civica di Alassio l’Archivio di Carlo Levi”.
      DICEMBRE. 10. Milano. “Faccia a Faccia” con i lettori di “ViviMilano” presso la Sala Buzzati del “Corriere della Sera”. L’incontro è moderato dalla giornalista Maria Volpe.
      DICEMBRE. 19. Roma. Premio Nazionale per l’Ambiente “G. Merli” “per la costante attenzione, e la puntuale denuncia, nell’ambito dei servizi televisivi proposti da ‘Striscia la notizia’, alle tematiche con specifici riferimenti ambientali; tali da sottolineare, talvolta in forma sobria, scanzonata o meravigliata, autentiche ferite ecologiche inferte ai nostri più variegati territori”.

    2. 2009

      MAGGIO. 16. Albenga (SV). Al Teatro Ambra consegna a Dori Ghezzi la “Fionda di Legno 2009”, premio che i “Fieui di Caruggi” riservano a chi, nella sua vita, ha saputo tirare buone fiondate. Il riconoscimento è assegnato alla memoria di Fabrizio De André.
      MAGGIO. 17. Torino. Relatore dell’incontro “Fondo Carlo Levi ad Alassio”, organizzato alla XXII Fiera Internazionale del Libro per presentare al pubblico “Carlo Levi ad Alassio: inventario delle carte”. I documenti dello scrittore e pittore Carlo Levi sono stati donati da Antonio Ricci alla città di Alassio.
      MAGGIO. 17. Torino. In occasione della XXII Fiera Internazionale del Libro presenta il volume dell’architetto Paolo Pejrone “Gli orti felici”, edito da Mondadori Electa.
      GIUGNO. 8. “Paperissima Sprint” con Juliana Moreira e il Gabibbo.
      LUGLIO. 2. Napoli. Riceve il Premio Nazionale “Arycanda” (sezione Impegno Civile) da una giuria composta da magistrati napoletani e da esponenti di rilievo della società civile. “Vogliamo dare un riconoscimento, vogliamo rompere lo stereotipo del magistrato che arresta e basta, noi sappiamo anche valorizzare persone speciali che lavorano e che vivono ispirate dal senso di giustizia. Grazie ad Antonio Ricci nascono inchieste e, seppur satirica è quella di ‘Striscia la notizia’, un’informazione acuta e precisa, dimostrata anche nel periodo dell’emergenza rifiuti”.
      SETTEMBRE. 21. Ventiduesima edizione di “Striscia la notizia”.
      SETTEMBRE. 27. “Paperissima Sprint” con Juliana Moreira e il Gabibbo.
      OTTOBRE. 17. Rapallo (GE). Alla XXXVII Mostra Internazionale dei Cartoonists riceve, per la qualità dei contenuti di “Striscia la notizia”, la “Targa de La Buona Comunicazione”, premio che l’associazione culturale “La Buona Comunicazione” assegna a chi riesce a comunicare bene, servendosi degli strumenti più efficaci per divulgare correttamente contenuti utili.
      NOVEMBRE. 1. Prima edizione di “Striscia la domenica”.
      DICEMBRE. 12. Recco (GE). Premio Polis “Impegno e Solidarietà”, assegnato dall’associazione “Polis” di Rapallo, perché “da buon ligure ama la sua Liguria e l’Italia e coglie ogni occasione per dimostrarlo con interventi diretti – o tramite la trasmissione televisiva ‘Striscia la notizia’ – critici e di denuncia indirizzati alla salvaguardia dell’ambiente o a smascherare coloro che campano all’imbroglio”. Inoltre, da “innovatore del linguaggio televisivo e non solo, ha svolto interventi di docenza e promosso iniziative culturali di grande interesse con atti concreti, fra i quali il ‘Fondo Carlo Levi’ ad Alassio, acquistato e donato alla locale pinacoteca”.

  • 2010-2011
    1. 2010

      FEBBRAIO. 27. Ancona. Riceve il Premio “I have a dream” dal CAARM (Coordinamento Associazione Animaliste Regione Marche) con la seguente motivazione: “Da sempre schierato, con intelligenza e ironia, dalla parte di chi è vittima di sopraffazioni e ingiustizie, sta richiamando, da anni, l’attenzione dell’opinione pubblica sui soprusi e sulle condizioni pessime riservate agli animali”. Il riconoscimento viene ritirato dall’inviato di “Striscia”, fratello degli animali, Edoardo Stoppa.
      APRILE. 17. Albenga (SV). Al Teatro Ambra consegna a Paolo Villaggio la “Fionda di Legno 2010”, premio che i “Fieui di Caruggi” riservano a chi, nella sua vita, ha saputo tirare buone fiondate.
      MAGGIO. 12. Prima edizione di “Le Nuove Mostre” con Federica Nargi e Costanza Caracciolo su La5.
      MAGGIO. 14. Torino. In occasione della XXIII Fiera Internazionale del Libro partecipa all’evento “Ricordo di Nico Orengo, gli amici leggono le sue pagine più belle”.
      MAGGIO. 16. Finale Ligure (SV). Durante la manifestazione organizzata dal “Circolo degli Inquieti”, consegna il Premio “Inquieto dell’Anno” a Stefano Belisari, in arte Elio, del gruppo musicale Elio e le Storie Tese.
      GIUGNO. 7. Seconda edizione di “Velone” con Enzo Iacchetti.
      SETTEMBRE. 19. Seconda edizione di “Striscia la domenica”.
      SETTEMBRE. 20. Ventitreesima edizione di “Striscia la notizia”.
      SETTEMBRE. 20. Milano. Riceve il riconoscimento “Chi è chi Award 2010” quale miglior testimonial, per la sua professionalità e in particolare per l’inchiesta “Fornelli polemici”, con la seguente motivazione: “Per aver dato gusto alla televisione italiana, coniando neologismi che fanno parte del nostro vissuto quotidiano”. Il premio è assegnato ogni anno dalla testata “Chi è chi del Giornalismo e della Moda”, edita da Crisalide Press, alle eccellenze del mondo della cultura, del giornalismo e dello stile.
      NOVEMBRE. 29. Sesto San Giovanni (MI). Premio Nazionale “La Torretta” per “aver rivoluzionato il modo di fare giornalismo televisivo e aver dato, attraverso la satira, un’impronta unica e originale all’informazione e alla notizia, rimanendo sempre equidistante da posizioni ideologiche di parte”.
      DICEMBRE. 4. Assisi (PG). Premio “Rosa dell’Umbria 2010” assegnatogli “per la capacità con la quale ha ideato programmi televisivi nei quali l’informazione e la satira si coniugano in modo perfetto”. Nella motivazione del premio si legge inoltre che “‘Striscia’ affronta un’ampia gamma di tematiche per la difesa di valori umani e sociali e per la tutela dei cittadini”. Il riconoscimento viene ritirato dall’inviato di “Striscia la notizia” Jimmy Ghione.
      DICEMBRE. 15. Dodicesima edizione di “Paperissima”.

    2. 2011

      FEBBRAIO. 20. “Paperissima Sprint” con Juliana Moreira e il Gabibbo.
      MARZO. 5. Albenga (SV). Al Teatro Ambra consegna alla giornalista Milena Gabanelli la “Fionda di Legno 2011”, riconoscimento che i “Fieui di Caruggi” assegnano a chi, nella sua vita, ha saputo tirare buone fiondate. Pochi giorni prima, proprio ad Albenga, era stato bruciato il chiosco di Beppe, una vera e propria istituzione in città. Durante la serata del premio Ricci lancia insieme ai “Fieui di Caruggi” la sottoscrizione per aiutare il titolare Beppe Zerlotin, con queste parole: “Dobbiamo far sentire tutta la nostra vicinanza a Zerlotin, perché solo rendendo viva la città riusciremo a fare in modo che la vita scacci la morte. E non dobbiamo neppure permettere che per preservare la sicurezza le strade diventino vuote o solo con la Polizia. Per questo dobbiamo convincere Beppe a riaprire e aiutarlo”.
      APRILE. 11. Seconda edizione de “Le Nuove Mostre” con Federica Nargi e Costanza Caracciolo su La5.
      GIUGNO. 6. “Paperissima Sprint” con Vittorio Brumotti e Giorgia Palmas, accompagnati dall’immancabile Gabibbo.
      GIUGNO. 10. Roma. È insignito del Premio “Margutta 2011” nella sezione dedicata agli autori televisivi, con la motivazione: “A un eccellente autore e produttore televisivo italiano che con il suo gusto tra la commedia e il varietà ha cambiato il volto del piccolo schermo. Ha creato personaggi e modi di dire entrati a far parte dell’immaginario collettivo. Da ‘Fantastico’ a ‘Drive In’, da ‘Paperissima’ a ‘Striscia la notizia’, ha raccontato i pregi e i difetti dell’essere italiani”. Il riconoscimento viene ritirato dall’inviato di “Striscia” Jimmy Ghione.
      GIUGNO. 25. Monterosso al Mare (SP). Premio giornalistico “Cinque Terre 2011” per la sua attività di produttore e di autore televisivo e, in particolare, per avere saputo “innovare brillantemente il giornalismo d’inchiesta e di costume, con una forte accezione satirica e umoristica, senza per questo privarlo di credibilità e obiettività, come dimostra, nel panorama dell’informazione televisiva la voce rara, vivace e priva di conformismo di ‘Striscia la notizia’”. L’ammontare del premio, pari a 8.000 euro, viene interamente devoluto da Ricci alla Croce Bianca di Albenga. L’onorificenza è stata assegnata all’unanimità dalla giuria del premio, presieduta da Arrigo Petacco e composta da Mimmo Angeli (direttore del “Corriere Mercantile”), Maurizio Belpietro (direttore di “Libero”), Roberto Napoletano (direttore de “Il Sole 24 Ore”), Umberto La Rocca (direttore de “Il Secolo XIX”), Giorgio Mulè (direttore di “Panorama”), Mario Paternostro (direttore di “Primo Canale”) e Lorenzo Tronfi, segretario.
      LUGLIO. 29. Imperia. Nel corso della rassegna cinematografica “Musicals Movies & Co.”, che si svolge nella splendida Villa Grock, gli viene consegnata la medaglia della Presidenza della Repubblica “per il suo ruolo di geniale innovatore nel campo dello spettacolo”. La motivazione del riconoscimento specifica inoltre: “Con le sue idee rivoluzionarie ha cambiato il volto della televisione italiana, trovando un punto di raccordo intelligente e fantasioso tra informazione, intrattenimento, divertimento e impegno sociale, che il pubblico ha imparato ad amare col nome di ‘Striscia la notizia’. Antonio Ricci, ligure talentuoso, rende onore a una regione che ben si può definire terra d’artisti e incarna lo spirito di una manifestazione nata per rendere omaggio alla fantasia, alla creatività e all’umorismo nelle sue sfumature più brillanti”.
      AGOSTO. 20. Albenga (SV). Il chiosco di Beppe Zerlotin, grazie alla sottoscrizione lanciata da Ricci e dai “Fieui di Caruggi”, viene ricostruito e può riprendere a distribuire panini e bibite.
      SETTEMBRE. 24. Ventimiglia (IM). A Villa Hanbury viene presentato il libro “La Mortola e Thomas Hanbury”, dell’editore Allemandi & C., che contiene gli atti della giornata di studi svoltasi nel novembre 2007 e in cui è ripercorsa la vita di chi seppe trasformare una proprietà terriera in un giardino botanico di fama internazionale. Il volume è pubblicato grazie al contributo di Antonio Ricci e della moglie Silvia Arnaud.
      SETTEMBRE. 26. Ventiquattresima edizione di “Striscia la notizia”.
      SETTEMBRE. 30. Breno (BS). Nel corso del “Festival della Canzone Umoristica d’Autore – Dallo shamano allo showman” riceve la “Targa Shomano 2011” con la motivazione: “Personaggio atipico e schivo, già uomo di spettacolo in prima persona, avanguardista mediatico della comunicazione satirica d’autore, ha saputo mantenere la sua innata signorilità in un mondo urlato”.
      OTTOBRE. 2. Savona. Al Teatro Chiabrera è ospite del “Festival dell’Età Libera 2011”. Dopo essere stato intervistato da Felice Rossello, premia i vincitori dei concorsi di fotografia, pittura, poesia e narrativa breve.
      OTTOBRE. 9. “Paperissima Sprint” con Juliana Moreira e il Gabibbo.
      NOVEMBRE. 19. Milano. Alla Triennale, all’interno della quarta edizione del forum internazionale dedicato ai rapporti tra arte, cultura e business, si tiene il workshop “Cultura d’élite e cultura di massa”. Intervengono Antonio Ricci, Carlo Guglielmi (presidente di Cosmit), Elena Miroglio (vicepresidente esecutivo di Miroglio Group) e il pianista iraniano Ramin Bahrami. In una sala affollatissima, modera e intervista i quattro protagonisti dell’evento il professor Severino Salvemini (ordinario di Organizzazione aziendale all’Università Bocconi di Milano e presidente di Telecom Italia Media).
      NOVEMBRE. 24. Roma. Premio “Vincenzo Dona, voce dei consumatori”, riconoscimento conferito annualmente dall’Unione Nazionale Consumatori alle personalità che si sono distinte (nel mondo delle istituzioni, della politica, dell’università e della comunicazione) per l’impegno rivolto ai consumatori. Per Ricci e “Striscia la notizia”, “programma che ha fatto da sempre della difesa dei cittadini un filo conduttore, dando spazio ad associazioni di consumatori come la nostra, così aiutandoci a sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi cari ai consumatori e a far sentire forte la loro voce”, ritira il premio l’inviato Jimmy Ghione. Ricci, in un filmato di saluto, commenta così l’importanza di Internet: “Siamo stati la prima trasmissione a usare Internet, ma io dubito di tutto, quindi dubito anche di Internet. Bisogna stare molto attenti!”.
      NOVEMBRE. 28. Milano. Vengono presentati all’Università Bocconi i risultati della ricerca “La rilevanza sociale, culturale ed economica di Striscia la notizia. Dalla nascita a oggi”, condotta dal CReSV (Centro di Ricerche su Sostenibilità e Valore dell’Università Bocconi) e scritta da Maurizio Dallocchio ed Emanuele Teti. Ne discutono presso l’Aula Magna dell’ateneo, Maurizio Dallocchio (Nomura Chair of Corporate Finance), Severino Salvemini (ordinario di Organizzazione aziendale e presidente di Telecom Italia Media), il direttore del CReSV Francesco Perrini, il direttore generale dei contenuti di RTI Alessandro Salem, il direttore di Rai4 Carlo Freccero, il presidente del Tribunale di Milano Livia Pomodoro, il vicepresidente esecutivo del FAI Marco Magnifico e, naturalmente, Antonio Ricci. Durante il dibattito afferma: “‘Striscia’ è una messa in scena, una ‘messa’ in scena con i suoi riti e i suoi officianti”, e celebra una sorta di liturgia della decostruzione. Sul bancone di “Striscia” troneggia infatti la simbologia dello “tsunami, dell’onda con la sua forma tonda che ricorda un punto interrogativo: mai una verità, mai un punto esclamativo”. E ancora: “Non possono dirmi che sono il papà di ‘Striscia’. Il dubbio è il padre di ‘Striscia’, non io”.
      DICEMBRE. 3. Roma. Il Codacons (Coordinamento associazioni per la tutela dell’ambiente e dei diritti di utenti e consumatori) gli assegna il Premio “Amico del Consumatore 2011” con la motivazione: “Per l’ultradecennale impegno nella difesa dei diritti dei cittadini/consumatori, per il coraggio e la trasparenza con cui ha condotto la sua azione, per la capacità di far conoscere e comprendere a tutti i temi trattati, riuscendo sempre a far sorridere, con garbo e ironia. Per aver saputo, con il difficile mezzo della comunicazione televisiva, rompere tabù di ogni genere e aiutato milioni di cittadini a essere vigili e attenti ai rospi quotidiani, insegnando loro a non ingoiarli”. Il premio viene ritirato nel Salone della Giustizia (Nuova Fiera di Roma) dall’inviato di “Striscia” Jimmy Ghione.

  • 2012-2013
    1. 2012

      MARZO. 14. Milano. Incontra due classi di studenti dell’Università Bocconi e risponde alle domande dei ragazzi come ospite della lezione dei professori Fabrizio Montanari e Severino Salvemini.
      MARZO. 15. Genova. Presenta alla Biblioteca Berio il libro di Franco Faloppi e Mario Bottaro “... E la sera andavamo all’Instabile”, in cui si racconta la Genova degli anni Settanta, in particolare il gruppo di attori e cabarettisti che si esibiva al Teatro Instabile. Tra questi, proprio Antonio Ricci, a proposito del quale, in una recensione de “Il Secolo XIX” del 2 marzo 1973 (riproposta dallo stesso giornale il giorno prima della presentazione del libro), si leggeva: “Nettamente positivo il giudizio su Antonio Ricci, un cabarettista impegnato e intelligente che dimostra di avere alle spalle una notevole cultura. Il suo è un discorso graffiante, privo di ricercatezze verbali, ma nel contempo ricco di buon gusto e di fantasia. Un ragazzo da tenere d’occhio, quindi”.
      MARZO. 24. Alassio (SV). Il presidente dell’ANC (Associazione Nazionale Carabinieri) Vincenzo Panza ed Elisabetta Galbiati, psicologa e psicoterapeuta, tengono una conferenza alla Biblioteca Civica. Ospite d’onore, Antonio Ricci. L’Associazione Nazionale Carabinieri, sezione di Brugherio (MI), da diversi anni ha chiesto e ottenuto di utilizzare i filmati realizzati da “Striscia” sui raggiri ai danni degli anziani per mettere in guardia le possibili vittime.
      MARZO. 24. Albenga (SV). Al Teatro Ambra consegna a Roberto Vecchioni la “Fionda di Legno 2012”, premio che i “Fieui di Caruggi” riservano a chi, nella sua vita, ha saputo tirare buone fiondate. Il riconoscimento dell’associazione “Fieui di Caruggi”, sottolinea Ricci a “La Stampa”, “sta diventando di anno in anno un premio sempre più ambito”. E aggiunge: “Ricordo sempre con piacere quando mi fu consegnata la prima ‘Fionda’: un bel segnale a simboleggiare il sostegno dei tanti albenganesi per la battaglia contro le torri di Consuegra. La ‘Fionda’ assegnata a Vecchioni è ultra meritata, perché è un cantautore di fama, il cui impegno civile è sempre stato presente”.
      MAGGIO. 4. Caravino (TO). In occasione della “Tre giorni per il giardino” al Castello di Masino, Antonio Ricci, Serena Dandini e l’architetto Paolo Pejrone presentano, con il curatore del volume Alessandro Bartoli, “Un sogno inglese in Riviera. Le stagioni di Villa della Pergola” (Mondadori Electa). Il libro racconta la storia di Villa della Pergola ad Alassio (SV), meta preferita di villeggiatura invernale, tra Ottocento e Novecento, della comunità inglese. La villa e il parco, messi all’asta nel 2006, sono stati salvati dalla speculazione edilizia grazie a una cordata messa in piedi da Antonio Ricci e dalla moglie Silvia Arnaud.
      MAGGIO 5-6. Alassio (SV). Grazie ai volontari del FAI (Fondo Ambiente Italiano), Villa della Pergola apre lo splendido parco alla presenza dell’ambasciatore britannico in Italia Christopher Prentice. Tra gli ospiti, anche gli eredi delle famiglie che via via hanno abitato la villa, da Hewie Dalrymple a Caroline Hanbury e a Patrick Matthiesen. L’apertura straordinaria del giardino di Villa della Pergola, introdotta dal discorso di Ilaria Borletti Buitoni, presidente del FAI, ha riscosso grande successo: sono stati ben 9.000 i visitatori.
      GIUGNO. 11. Quarta edizione di “Veline” con Ezio Greggio.
      SETTEMBRE. 24. Venticinquesima edizione di “Striscia la notizia”.
      NOVEMBRE. 30. Sanremo (IM). A Villa Nobel è tra i relatori del convegno “Cosa ci hanno insegnato 7 anni di lotta al punteruolo rosso delle palme”, promosso dal Centro Studi e Ricerche per le Palme di Sanremo. “Striscia”, infatti, ha richiamato l’attenzione sull’insetto killer con 40 servizi in due anni, visti complessivamente da 240 milioni di telespettatori.
      DICEMBRE. 13. Roma. Prestigiosa onorificenza tributata dal Corpo Forestale dello Stato al “programma ‘Striscia la notizia’ di Antonio Ricci per i servizi di grande impegno morale ed educativo e per la sensibilità finalizzati alla diffusione della legalità, con particolare attenzione ai temi ambientali e al mondo degli animali”. Il premio, consegnato alla presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e di altre alte cariche dello Stato, viene ritirato dall’inviato Edoardo Stoppa.

    2. 2013

      MARZO. 23. Montesilvano (PE). Nell’ambito del Premio giornalistico “Guido Carletti” viene assegnato ad Antonio Ricci e a “Striscia” il premio speciale “Il Calendrino”, con la seguente motivazione: “A ‘Striscia la notizia’, diventato negli anni il simbolo delle battaglie intraprese per l’evoluzione dei temi legati alla solidarietà e in nome dei quali affermare il principio dell’eguaglianza per tutti, rendendo ogni giorno un servizio ai cittadini e al mondo socio-istituzionale”. Il premio viene ritirato dall’inviato Luca Abete.
      APRILE. 5. Tredicesima edizione di “Paperissima”.
      APRILE. 5. Lucca. Nella Sala Tobino del Palazzo Ducale incontra i ragazzi del Rotaract Club e tiene una lezione di cultura televisiva e informazione sul tema “I giovani e la nuova televisione”, rispondendo alle domande di Remo Santini e Marco Innocenti, giornalisti de “La Nazione” e “Il Tirreno”, e dei numerosissimi giovani presenti.
      APRILE. 13. Albenga (SV). Al Teatro Ambra consegna a Carlo Petrini, fondatore e presidente di Slow Food, la “Fionda di Legno 2013”, premio che i “Fieui di Caruggi” riservano a chi, nella sua vita, ha saputo tirare buone fiondate.
      GIUGNO. 17. “Paperissima Sprint” con Vittorio Brumotti e Giorgia Palmas, accompagnati dall’immancabile Gabibbo.
      SETTEMBRE. 23. Ventiseiesima edizione di “Striscia la notizia”.
      SETTEMBRE. 29. “Paperissima Sprint” con Juliana Moreira e il Gabibbo.
      OTTOBRE. 6. Osimo (AN). Nell’ambito del Premio “Città di Osimo”, riceve il riconoscimento “Italiani con la testa”, con la seguente motivazione: “Per aver inventato un modo nuovo di divulgare vere e proprie inchieste giornalistiche sui mali del nostro Paese, contribuendo alla ricerca della verità e, spesso, alla risoluzione di spinose questioni con l’uso intelligente e raffinato dell’ironia e della satira”.
      OTTOBRE. 8. La Corte di Strasburgo riconosce le ragioni di Antonio Ricci e sanziona la giustizia italiana per violazione della Carta Europea dei Diritti dell’Uomo. Il tribunale europeo ha infatti ritenuto eccessiva e lesiva della libertà d’informazione la pena di quattro mesi di carcere inflitta a Ricci per aver trasmesso a “Striscia la notizia”, nel 1996, una lite fuori onda fra Aldo Busi e Gianni Vattimo.
      OTTOBRE. 23. Grezzana (VR). Silvia Arnaud e Antonio Ricci (foto) vincono il “Gran Premio Giardini 2013” (premio), istituito dall’associazione “Grandi Giardini Italiani”, con la seguente motivazione: “Con grande coraggio hanno salvato dalla speculazione e dall’oblio uno degli ultimi giardini liguri della famiglia Hanbury. In tempo record hanno ricreato tutti i muri a secco originari e ripiantumato l’intero giardino, che torna a essere uno dei più belli d’Italia”.
      NOVEMBRE. 7. Liverpool (United Kingdom). Una parte della raccolta di “street art” di Antonio Ricci è esposta alla Tate Liverpool nell’ambito della mostra “Art Turning Left”. Si tratta di trenta opere (su 230 totali) che comprendono una decina di manifesti dell’Atelier Populaire, una ventina di “détournements” situazionisti e “La Bouteille” di Guy Debord, definita dall’autore “un romanzo tridimensionale”. Vedi Articolo.
      NOVEMBRE. 13. Segrate (MI). Negli studi di Milano Due, in occasione del trentennale di “Drive In”, presenta la collezione di dvd “Drive In 30 anni”, curata da Fabio Freddi, con il meglio dello storico varietà satirico di Italia 1, e il documentario “Drive In – L’origine del male”, realizzato da Luca Martera, trasmesso su Canale 5 il 4 e il 31 dicembre. Grazie a testimonianze e citazioni, fra gli altri, di Angelo Guglielmi, Carlo Freccero, Umberto Eco, Oreste Del Buono, Beniamino Placido, Pippo Baudo e dello stesso Ricci, il documentario ripercorre la storia del rivoluzionario varietà comico-satirico degli anni ‘80, rispondendo in maniera definitiva e senza possibilità di replica ad alcune ingiuste critiche rivolte al programma negli ultimi anni.
      DICEMBRE. 4. Genova. Al Palazzo della Borsa Dori Ghezzi e l’Assessore comunale alla Cultura Carla Sibilla gli consegnano il Premio “Fabrizio De André”, perché “ogni giorno ci strappa un sorriso, pur svelandoci gli inganni e i dribbling dei potenti con voce ligure e ironia incisiva”.

  • 2014-2015
    1. 2014

      MARZO. 16. Debutta su Canale 5 “Giass” (acronimo di “Great Italian Association”, ma anche di “Gangster Italiani Associati”), il nuovo varietà “politicamente scorretto” di Antonio Ricci, condotto da Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu.
      MARZO. 29. Albenga (SV). Al Teatro Ambra consegna a don Antonio Mazzi, per l’impegno trentennale nella Comunità Exodus, la “Fionda di Legno 2014”, premio che i “Fieui di Caruggi” riservano a chi, nella sua vita, ha saputo tirare buone fiondate.
      APRILE. 9. Milano. Incontra gli studenti dell’Università IULM in occasione della tavola rotonda “A tavola con Striscia”, organizzata dal professor Vincenzo Russo. Ricci parla della venticinquennale esperienza del Tg satirico nella denuncia delle truffe alimentari. Con lui, Davide Rampello, direttore artistico dell’Expo 2015 e volto della rubrica di “Striscia” “Paesi, Paesaggi…”, dedicata alle tradizioni alimentari italiane, e il suo collaboratore Luca Masia.
      MAGGIO. 14. Milano. L’Università Bocconi organizza una tavola rotonda intitolata “La Milano degli anni ‘80 e il bocconiano di ‘Drive In’”. Dopo l’introduzione del professor Severino Salvemini, promotore dell’incontro, intervengono il creatore di “Drive In” Antonio Ricci, l’attore Sergio Vastano (che in quel famoso varietà impersonava il bocconiano), Myriam De Cesco, giornalista, già direttore di “Capital” (rivista simbolo dell’epoca degli yuppies), il critico d’arte Philippe Daverio e la bocconiana Antonella Carù.
      MAGGIO. 28. Roma. A Villa Miani, nel corso dell’incontro “Cose da non credere”, promosso dall’Unione Nazionale Consumatori e dedicato alla consapevolezza dei consumatori, racconta le “cose da non credere” della Tv. Intervengono anche Guido Bortoni (presidente dell’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico), i direttori Andrea Vianello (Raitre), Sarah Varetto (Sky Tg24), Luigi Contu (Ansa), Cosimo Piccinno (NAS) e Antonio Apruzzese (Polizia Postale).
      GIUGNO. 9. “Paperissima Sprint” con Vittorio Brumotti e Giorgia Palmas, accompagnati dall’immancabile Gabibbo.
      GIUGNO. 30. Milano. Ospite dell’evento culturale “La Milanesiana”, con parole e immagini ripercorre la storia di Villa della Pergola, realizzata alla fine del XIX secolo e salvata dalla speculazione edilizia da una cordata di amici guidata dallo stesso Ricci e dalla moglie Silvia Arnaud.
      SETTEMBRE. 6. Scanno (AQ). In occasione della quarantunesima edizione del “Premio Scanno” (iniziativa con cui la Fondazione Tanturri dal 1972 celebra personaggi distintisi nel campo della letteratura, dell’economia, del diritto, della medicina e dell’ecologia), riceve il “Premio per l’Ambiente” con la seguente motivazione: “Per aver portato nel giornalismo, grazie a ‘Striscia la notizia’, l’altra faccia della possibile verità, allargando l’orizzonte della libertà di giudizio e di espressione, spesso svelando qualcosa di più della cronaca consueta”.
      SETTEMBRE. 22. Ventisettesima edizione di “Striscia la notizia”.
      SETTEMBRE. 28. “Paperissima Sprint” con Juliana Moreira e il Gabibbo.
      OTTOBRE. 3. Cernobbio (CO). A Villa Erba, in occasione della sesta edizione di “Orticolario” (prestigioso evento dedicato al giardinaggio evoluto), durante l’incontro “Lettura in giardino. Dalle Alpi al mare”, presenta il libro di Alessandro Bartoli “Un sogno inglese in riviera. Le stagioni di Villa della Pergola” (Mondadori Electa).
      OTTOBRE. 10. Bergamo. È il testimone di nozze di Michelle Hunziker, che si unisce in matrimonio a Tomaso Trussardi.
      OTTOBRE. 11. Milano. Nell’Aula Magna dell’Università Bicocca, nell’ambito della quarta edizione dell’“Italian Leadership Event” (il cui ricavato sarà devoluto alla Fondazione Exodus di don Antonio Mazzi), riceve l’“Italian Leadership Award” con la seguente motivazione: “Per essere stato autore tra i più creativi e inventivi, capace di dar voce alla società italiana, anticipandone le tendenze, ed essersi distinto nel panorama nazionale e internazionale come punto di riferimento della televisione italiana. Innovatore temerario e infaticabile, provocatorio, da sempre megafono della vita di tutti i suoi telespettatori”.
      OTTOBRE. 17. Caravino (TO). Al Castello di Masino, in occasione della decima edizione della “Due giorni per l’autunno”, la mostra-mercato organizzata dal FAI (Fondo Ambiente Italiano), presenta il libro “Storia di Quirina, di una talpa e di un giardino di montagna” di Ernesto Ferrero (Einaudi), insieme all’architetto Paolo Pejrone e alla direttrice di “Gardenia” Emanuela Rosa-Clot.
      NOVEMBRE. 7. Perugia. Presso la Sala dei Notari del Palazzo dei Priori incontra il pubblico della quinta edizione di “IMMaginario” (festival dedicato alla cultura, alla creatività e all’innovazione), in un confronto-racconto con il direttore artistico dell’evento, Alessandro Riccini Ricci, e il giornalista Marco Molendini.
      NOVEMBRE. 11. Milano. Nel corso del seminario organizzato dalla Scuola di Direzione Aziendale dell’Università Bocconi in collaborazione con il FAI (Fondo Ambiente Italiano), dal titolo “Fare sistema sul territorio: come un investimento specifico in bellezza può ricadere sul perimetro territoriale circostante”, illustra il caso di Villa della Pergola ad Alassio (SV).
      DICEMBRE. 12. Albenga (SV). All’Auditorium San Carlo presenta il libro “Fischia il vento. Felice Cascione e il canto dei ribelli” (Castelvecchi Editore) di Donatella Alfonso, giornalista de “la Repubblica”.

    2. 2015

      APRILE. 10. Albenga (SV). Al Teatro Ambra consegna alla cantante Fiorella Mannoia la “Fionda di Legno 2015”, premio che i “Fieui di Caruggi” riservano a chi, nella sua vita, ha saputo tirare buone fiondate.
      APRILE. 28. Milano. Al Piccolo Teatro Grassi ricorda l’amico Giorgio Faletti. L’occasione è la manifestazione “Milano per Gaber”, che quella sera mette in scena lo spettacolo omaggio a Faletti “L’assurdo mestiere”.
      MAGGIO. 25. Roma. Insieme ai conduttori e agli inviati di “Striscia la notizia”, ritira il “Premio Regia Televisiva 2015”. Alla serata, condotta in diretta su Raiuno da Fabrizio Frizzi, è presente anche il giudice di MasterChef Joe Bastianich, che non ha digerito le rivelazioni del Tg satirico sul talent culinario di Sky e sul passato da cuoco professionista del vincitore Stefano Callegaro. Durante la serata, Bastianich si avvicina ad Antonio Ricci, porgendogli una patata e un pelapatate, e gli dice: “Perché a volte nella vita si deve non parlare e pelare le patate, perché è anche giusto”. Il papà di “Striscia” risponde prontamente “è giusto pelare le patate, visto che a voi vi abbiamo pelato per bene”, scatenando gli applausi dei presenti.
      GIUGNO. 8. “Paperissima Sprint”, ambientata all’Expo di Milano, con Vittorio Brumotti, Valeria Graci, Alessia Reato e il Gabibbo.
      SETTEMBRE. 21. Ventottesima edizione di “Striscia la notizia”.
      SETTEMBRE. 27. “Paperissima Sprint” con Juliana Moreira e il Gabibbo.
      DICEMBRE. 16. Milano. Il “Club Santa Chiara – Compagnia di Comunicazione” gli assegna il “Premio Santa Chiara”. Nelle motivazioni viene ripreso quanto già affermato dalla rivista “Variety”: “Antonio Ricci, con il suo gusto tra la commedia e il varietà, ha cambiato il volto della Tv italiana”. A questo, commenta il presidente del Club Marco Palmisano, si deve aggiungere il fatto che fin dalla prima sua edizione di “Fantastico” del 1979, a oggi, “Antonio Ricci ha firmato oltre 10mila ore di intrattenimento e di svago televisivo per milioni di famiglie italiane, sempre con grande gusto e senso dell’ironia, dando un volto popolare alla satira non solo politica ma di costume. Con ‘Striscia la notizia’ da oltre 27 anni in testa agli ascolti dell’access prime time, Antonio Ricci si conferma una vera e propria macchina da guerra degli ascolti e dei gusti televisivi degli italiani. Nessuna altra trasmissione a oggi può riuscire a paragonarsi per qualità, successo e durata”.

  • 2016-2017
    1. 2016

      APRILE. 8. Albenga (SV). Al Teatro Ambra consegna all’ex calciatore Javier Zanetti la “Fionda di Legno 2016”, premio che i “Fieui di Caruggi” riservano a chi, nella sua vita, ha saputo tirare buone fiondate.
      APRILE. 30. Imperia. Riceve il premio alla carriera nell’ambito dell’undicesima edizione del “VideoFestival Città di Imperia” (Festival Internazionale d’Arte Cinematografica Digitale).
      APRILE. 30. Savona. Il “Circolo degli Inquieti” assegna il Premio “Giorgio Gallesio 2016”, dedicato a personalità che hanno dato lustro al mondo del giardinaggio, dell’orticoltura, dell’agricoltura e si sono adoperate per la preservazione del paesaggio, ad Antonio Ricci e alla moglie Silvia Arnaud, per “essere promotori dei restauri di Villa della Pergola e dei suoi giardini ad Alassio”, insieme ed ex aequo a Marco Magnifico, vicepresidente nazionale del FAI (Fondo Ambiente Italiano).
      GIUGNO. 13. “Paperissima Sprint” con Vittorio Brumotti, Maddalena Corvaglia e il Gabibbo.
      SETTEMBRE. 26. Ventinovesima edizione di “Striscia la notizia”.
      OTTOBRE. 2. “Paperissima Sprint” con Juliana Moreira e il Gabibbo.
      OTTOBRE. 30. Cassino (FR). Nell’ambito del “Festival ANTICOntemporaneo”, riceve il Premio “Visioni”, assegnatogli, come si legge nella motivazione letta dal presidente della giuria e direttore artistico della rassegna Massimo Arcangeli, “per aver inteso la figura del giornalista come fosse uno di noi; per aver saputo fotografare nitidamente la realtà, interpretando al meglio, e in largo anticipo sui tempi, l’idea progettuale di un’informazione popolare, al servizio del cittadino; per aver reso più accessibili le notizie ed essersi fatto capire da chiunque, mettendosi perciò dalla parte del ricevente, senza sprofondare nel semplicismo; per aver saputo mostrarsi, proprio in forza di una non comune capacità di sposare il colto con il pop, l’alto con il basso, in piena sintonia con la modernità ultima; per aver fatto di ‘Striscia la notizia’ un formidabile nodo collettore di notizie, che mette a disposizione del telespettatore dati e informazioni da riconfigurare e rimettere in circolo. […]”. Arcangeli ha aggiunto: “L’ho sempre visto così, Antonio Ricci, come il Robin Hood di un giornalismo dalla parte dei ‘poveri’ (i vessati dal Fisco, le vittime di soprusi, i truffati, etc.), potentemente animato da un senso civico e un impegno civile che, da normale lettore di giornali e fruitore di telegiornali, mi chiedo spesso dove sia finito in tanta informazione nostrana”.
      NOVEMBRE. 28. Dopo dieci anni dalla prima edizione, torna “Cultura Moderna”, programma dell’access prime time di Italia 1, condotto da Teo Mammucari con Carlo Kaneba e Laura Lena Forgia.

    2. 2017

      FEBBRAIO. 21. Benevento. È protagonista al Teatro Massimo del “Festival Filosofico del Sannio”, organizzato dall’associazione culturale filosofica “Stregati da Sophia”, diretta da Carmela D’Aronzo.
      MARZO. 25. Albenga (SV). Al Teatro Ambra consegna alla storica band dei Nomadi e all’imprenditore umbro Bruno Cucinelli la “Fionda di Legno 2017”, premio che i “Fieui di Caruggi” riservano a chi, nella sua vita, ha saputo tirare buone fiondate.
      MAGGIO. 12. Genova. All’Università degli Studi, per il modulo dell’ISSUGE “Editoria e giornalismo, dalla scuola alla carta stampata”, di cui è responsabile il professor Vittorio Coletti, tiene un incontro con gli studenti dal titolo “Raccontare l’attualità”, in cui spiega come si costruisce un telegiornale che si muove tra satira e denuncia, come si raccolgono e selezionano le notizie, come si raccontano nello speciale formato, nei tempi e ritmi particolarissimi di una trasmissione che da decenni domina il campo.
      GIUGNO. 12. “Paperissima Sprint” con Vittorio Brumotti, Maddalena Corvaglia e il Gabibbo.
      AGOSTO. 30. Santa Margherita Ligure (GE). In occasione del primo “Festival Nazionale di Bioetica” (organizzato dalla professoressa Luisella Battaglia) viene conferito a Ricci un riconoscimento con la seguente motivazione: “Tutelare la salute umana contro le truffe dei ciarlatani, difendere l’ambiente dalle continue aggressioni, vigilare sul benessere degli animali contro gli abusi è fare opera di bioetica quotidiana, rafforzare il sentimento e la responsabilità di una salute globale e indivisibile. È quanto ha fatto in questi anni Antonio Ricci con la trasmissione ‘Striscia la notizia’, con determinazione pari alla leggerezza”.
      SETTEMBRE. 25. Trentesima edizione di “Striscia la notizia”.
      OTTOBRE. 1. “Paperissima Sprint” con Juliana Moreira e il Gabibbo.
      OTTOBRE. 31. Pubblica per Mondadori “Me tapiro”. I proventi vengono devoluti al Gruppo Abele di don Luigi Ciotti.
      NOVEMBRE. 17. Serralunga d'Alba (CN). Alla Fondazione Mirafiore incontro pubblico con Oscar Farinetti per la presentazione del libro “Me tapiro”.
      NOVEMBRE. 29. Segrate (MI). Ritira per i 30 anni di Striscia la notizia un Telegatto speciale, il 30esimo ricevuto da Antonio Ricci.